Main Page Sitemap

Bufale lotto asirina


Alka Effer compresse effervescenti, Bayer ha disposto il ritiro di alcuni lotti dei due medicinali.
Una volta passata la revisione tra pari, gli autori dellarticolo pagano una piccola cifra per sostenere i costi di pubblicazione on-line del proprio lavoro, i quali dovrebbero essere contenuti rispetto alle versioni cartacee.In particolare, le anomalie rilevate non si riferiscono ai componenti, ma a difetti del materiale di confezionamento che può presentare dei piccoli fori nello strato di alluminio, compromettendone la sigillatura.Scienza, marco Bella, deputato M5s, ricercatore in Chimica Organica.Chiedere, ad esempio, a genitori che non hanno vaccinato i propri figli se questi siano più sani porta a un esito prevedibilissimo : è come chiedere a un tifoso di arbitrare la partita della sua squadra del cuore. .Ultimo aggiornamento: 12 Febbraio, 00:14 riproduzione riservata.Insomma, con il campione scelto in questo modo, i risultati erano scontati.Versione "light" del blog.Non serve un esperto di vaccini per capire che si tratta di una bufala: è sufficiente chiunque abbia un minimo di familiarità su cosa dovrebbe essere un articolo scientifico.Divulgatore scientifico fuori orario.
Una piaga che ha colpito la scienza è la pubblicazione di cosiddetti risultati su riviste presuntamente scientifiche, ma che in realtà appartengono alla categoria paga-pubblica cosa vuoi.
Post, articoli, tra le tante best online casino review sites bufale che circolano in rete sui vaccini, ce nè una recente che è stata rilanciata dai soliti siti antivax : una pubblicazione scientifica dimostrerebbe che i bambini non vaccinati sono più sani di quelli vaccinati, con meno allergie e problemi.
Lo studio è stato finanziato da un associazione notoriamente critica verso i vaccini.
Un ritiro cautelativo, disposto in via volontaria e precauzionale.
Innanzitutto, non cè la possibilità di una verifica indipendente dei risultati.
Il prodotto così confezionato entra in contatto con l umidità esterna e va incontro a possibili deterioramenti nellaspetto fisico, nel gusto e a una degradazione prematura, precisa.Medico Chirurgo, specialista in ostetricia, ginecologia, fisiopatologia della riproduzione umana, medico ospedaliero.Il provvedimento si è "reso necessario a seguito della comunicazione della ditta concernente la possibile presenza di agglomerati e/o colore anomalo in alcune confezioni".Aifa (agenzia italiana del farmaco non è collegato a problematiche di sicurezza o di efficacia ed è stato emanato a seguito di segnalazioni per possibile presenza di agglomerati e/o colore anomalo.Tuttavia, quando una rivista semisconosciuta richiede delle publication fee (dellordine di migliaia di euro per il singolo articolo) assolutamente non giustificate da una pubblicazione esclusivamente on-line, dovrebbe subito suonare un campanello dallarme.Sabella: Comune esiga la rimodulazione «).Oltre che per l autopromozione, le riviste predone adesso sono sfruttate anche da parte di chi vuole spacciare quelle ricerche non solo per pseudoscienza, ma per bufale vere e proprie, come appunto la pubblicazione scientifica riguardo ai bambini non vaccinati più sani.


Sitemap